Il nostro concerto di Natale raddoppia!

commenti Commenti disabilitati
di admin, 15/10/2018

Al termine di un anno per noi musicalmente molto intenso, per scambiarci gli ormai tradizionali auguri in musica  vi diamo appuntamento a

CASALE sul SILE (TV) , Chiesa Parr. di S.Maria Assunta

sabato 8 dicembre 2018 , h.16.45

per il consueto concerto organizzato dall’Amministrazione Comunale di Casale – Assessorato alla Cultura, che ringraziamo per la preziosa opportunità.

Così come un grande “grazie” va all’Amministrazione Comunale di Istrana, che per la prima volta quest’anno ospiterà un nostra performance natalizia,  che avrà luogo a

ISTRANA (TV) , Chiesa Arcipr. di S.Giovanni Battista

domenica 9 dicembre 2018 , h.20.30

Vi proporremo musiche di  A.Vivaldi, K.Stamitz, W.A.Mozart, E.Grieg, affidate all’interpretazione della nostra orchestra e dei solisti Manuele Pestrin (violino)Ermanno Serrajotto (clarinetto)Graziano Cester (corno da caccia).

Il tutto sotto la sapiente guida del Direttore M° Maffeo Scarpis.

– ingresso libero –

Ci verrete ad ascoltare? Noi ci contiamo e vi ringraziamo anticipatamente!

Definita l’ormai tradizionale produzione sinfonica “S.Cecilia 2018″, che ancora una volta fa il tris. Vi aspettiamo!!!

commenti Commenti disabilitati
di admin, 27/09/2018

Canto, balletto e sinfonia nell’Ottocento “maturo”

Il “Gruppo d’Archi Veneto” compie quindici anni, e si appresta a celebrare la ricorrenza riproponendo in formazione sinfonica la produzione di S.Cecilia, che – giunta ormai alla sua decima edizione consecutiva – è diventata un evento ormai consolidato, proposto da un Ensemble che ha il privilegio di riscuotere l’apprezzamento di “addetti ai lavori” e di appassionati musicofili.

Uno per tutti, il magistrato Carlo Nordio (da sempre “fan” affezionato del GdAV), che in un articolo scritto mesi fa per il “Gazzettino” rilevava come “bisogna essere riconoscenti a questo complesso che onora la nostra città. In tempi di ristrettezze di bilancio e di cultura sparagnina, è bello assistere alla dedizione gratuita con la quale questi musicisti mantengono viva la tradizione orchestrale trevigiana”.

Fiorella Foti, fondatrice e direttrice artistica, oltre che componente dell’orchestra, ha pensato quest’anno ad un programma che unisce una dimensione meditativa ad una più leggera e “spumeggiante”.

Il minimo comune denominatore è rappresentato dalla continuità cronologica e dall’area geografica: tutti i brani si collocano infatti nel “secolo d’oro” della produzione sinfonica, cioè l’Ottocento “maturo”, e afferiscono a quel territorio danubiano-balcanico in cui germinarono all’epoca i più grandi “testimonial” dell’universo musicale: da Beethoven a Schumann, da Brahms a Mendelssohn, da Schubert a Dvořák e a Ciaikovski.

Proprio a questi ultimi compositori, che rappresentano una triade distintasi per l’ecletticità e la monumentalità delle proprie opere, è dedicato il concerto di quest’anno, che pone l’accento su tutti e tre gli ambiti del mondo delle note : danza, vocalità e musica strumentale.

Si parte dall’universo schubertiano, svelato attraverso la struggente Sinfonia “Incompiuta” e tre dei suoi celebri “Lieder” per soprano e orchestra, nella versione appositamente orchestrata per il Gruppo d’Archi Veneto dal grande compositore Daniele Zanettovich.

E poi un tuffo nella cultura slava, attraverso un altro grande autore che, come Schubert, dedicò al canto gran parte della sua arte creativa, cioè Antonin Dvořák. Ne verrà affrontata una delle pregevoli e poco eseguite “Melodie tzigane”, e poi un “gioiello” tratto dalla “Rusalka”, la sua opera più famosa, cioè quel “Canto alla luna” che tramite la voce della ninfa proietta lo spettatore in una dimensione di fantasia e di fiaba.

Lo stesso mondo incantato che l’orchestra riproporrà attraverso due celebri capolavori del geniale compositore russo P.I.Ciaikovski, destinati al balletto e da sempre collegati alle più alte espressioni della danza: un brano molto amato da grandi e piccini proprio per il suo trait-d’union con il mondo delle favole, cioè la Suitedello Schiaccianoci”, e la famosa, eterea ouverture con il successivo “valzer” tratti dal “Lago dei cigni”.

In veste di soprano l’affermata cantante trevigiana Giovanna Donadini, recentemente definita “…voce strepitosa, attrice camaleontica e di una professionalità sottile e sofisticata”.

La direzione sarà affidata come sempre alla prestigiosa bacchetta del M° Maffeo Scarpis.

Appuntamento principale al Teatro Comunale Mario Del Monaco di Treviso martedì 27 novembre h.20.45 (concerto inserito anche quest’anno nel cartellone ufficiale della stagione concertistica 2018-2019 del Teatro, quale  “Evento speciale”) , con consueta anteprima pomeridiana al Teatro Careni di Pieve di Soligo domenica 18 novembre h.18 e ancora una volta con replica al Teatro Accademia di Conegliano giovedì 6 dicembre  h.21.

Quattro performances con il mozartiano “Requiem”- nel centenario della fine del 1° conflitto mondiale – in memoria delle vittime di tutte le guerre

commenti Commenti disabilitati
di admin, 29/05/2018

W.A.Mozart


Requiem in re min. KV 626

per Soli, Coro e Orchestra

Soprano: DIANA TRIVELLATO

Contralto: EUGENIA ZUIN / ANNA MARIA ZORZI (27.10)

Tenore: MATTEO BRAGAGNOLO

Basso: ANTONIO DE GOBBI


CORALE  “EN CLARA VOX”


ORCHESTRA SINFONICA “GRUPPO d’ARCHI VENETO”

Complesso in Residence dell’I.S.S.R.” Giovanni Paolo I”, collegato alla Facoltà Teologica del Triveneto


Direttore : DAVIDE PAULETTO


I nostri concerti della produzione REQUIEM 2018


  • Enego (VI), Chiesa di S.Giustina – Sabato 21 luglio, h.20.30
  • Vittorio Veneto (TV), Duomo di Serravalle – Venerdì 26 ottobre, h.21.00
  • Borso del Grappa (TV), Pieve di S.Eulalia – Sabato 27 ottobre, h.20.30
  • Possagno (TV), Tempio Canoviano – Domenica 4 novembre, h.18.00

Panorama Theme by Themocracy